Kapalabhati: il Respiro del Fuoco

Di cosa si tratta?

Kapalabhati – il Respiro del Fuoco – è una tecnica che appartiene al pranayama, area di competenza dello Yoga che si prende cura del respiro.

È una tecnica di respiro molto antica dell’Hatha yoga che purifica la parte frontale del cervello. Questa tecnica serve a generare energia nel corpo e per aumentare il livello di concentrazione.

Inoltre ha un effetto purificante sui polmoni, equilibra e rinforza il sistema nervoso e tonifica gli organi della digestione eliminando la sonnolenza.

Questo respiro assicura l’ossigenazione globale di tutto il corpo donando energia alla mente e attivando tutti i centri energetici del corpo, meritandosi per questo il nome di Respiro del Fuoco.

Come si esegue il Respiro del Fuoco

Assumete una posizione comoda seduta e chiudete gli occhi, appoggiate i palmi delle mani sulle cosce e chiudete la bocca. Inspirate profondamente con entrambe le narici espandendo all’addome ed espirate contraendo con forza i muscoli addominali.

Il Respiro del Fuoco- tecnica

Non create tensione. L’inspirazione successiva avviene passivamente lasciando che i muscoli addominali si espandano.

L’inspirazione dovrebbe derivare da un ritorno spontaneo o passivo, che non necessita di alcun sforzo.  Continuate a spingere la pancia in dentro rendendo l’espirazione del naso più efficace riportando la pancia alla sua normale posizione le inspirazioni verranno automatiche.

Mantenete un ritmo incalzante di queste ispirazioni brevi e forti così da percepire una sensazione di forte calore a livello addominale. Anche per questo viene chiamato anche respiro del fuoco. Ripetete per almeno 15 respirazioni complete e poi fate una pausa , praticate almeno tre cicli.
Alla fine della pratica mantenete la consapevolezza percependo una sensazione di vuoto e calma.

Kapalabhati di solito viene praticato dopo le Asana o immediatamente prima delle tecniche di meditazione e concentrazione. Inoltre può essere praticato in qualsiasi momento della giornata purché a stomaco vuoto. Man mano che si diventa bravi nella pratica si possono aumentare le respirazioni e i cicli.

Non perdete i nuovi corsi primavera-estate del centro Sakty Yoga Milano ! Scarica qui gli orari

 

Visit Us On FacebookVisit Us On Instagram