Il Mantra: vibrazione di benessere

Il dizionario della lingua Italiana Garzanti definisce il Mantra come una “formula sacra che viene ripetuta molte volte come pratica meditativa”; Mantra è una parola composta da Man “pensiero, mente” e Tra che significa “che protegge” quindi il significato della parola mantra potrebbe essere pensiero che offre protezione.
La scienza moderna sostiene che tutto ciò che percepiamo attraverso l’utilizzo dei cinque sensi non è nient’altro che energia che vibra. La materia, infatti, è l’espressione di una bassa vibrazione, mentre le emozioni e il nostro stato mentale sono vibrazioni di stato più elevate. Sappiamo inoltre, che la vibrazione influenza la materia, e di conseguenza il nostro corpo.

Il mantra è quindi una corrente sonora che accorda e controlla la vibrazione mentale, e se viene ripetuto correttamente ha il potere di calmare la mente impedendo l’affacciarsi di pensieri. Possiamo vibrarlo in silenzio, ad alta voce, o anche sussurrandolo.

I Mantra nel Kundalini Yoga

Provengono dalla tradizione Sikh e sono in lingua Gurmuki, che significa dalla bocca (mukhi) del guru, in quanto la tradizione vuole che sia stata ideata da Guru Angad Dev ji, successore di Guru Baba Nanak, fondatore della religione Sikh.

Mantra: vibrazione di benessere

I Mantra più usati nel Kundalini Yoga sono i seguenti:

L’Adi Mantra, di apertura di ogni sessione di Kundalini Yoga:

Ong Namo
mi inchino (namo) all’energia creativa che anima l’universo intero (ong)
Guru Dev Namo
mi inchino (namo), alla saggezza sottile (guru dev)

La seconda parte dell’apertura comprende la recitazione facoltativa, del mantra di protezione:

Aad Gureh Nameh

Mi inchino (Nameh) alla saggezza (Gureh) che era all’inizio (Aad)

Jugaad Gureh Nameh

Mi inchino (Nameh) alla saggezza (Gureh) che esiste attraverso ogni era (Jugaad)

Sat Gureh nameh

Mi inchino (Nameh) alla vera (Sat) saggezza (guru)

Siri guru devh Nameh

Mi inchino (Nameh) alla grande (siri) divina (Deveh) saggezza (Gureh)

Sat Nam è il Bij Mantra, il mantra seme. Sat Nam è molto importante e largamente usato nel Kundalini Yoga, anche in tutti i casi in cui una sequenza o una meditazione non preveda un Mantra particolare.

Inoltre, si vibra per tre volte il Mantra Sat Nam, a voce alta (dove saaaaaat dura sette volte di più di Nam) per chiudere la classe.

Per chiudere questa breve carrellata, citiamo il Mantra Wahe Guru, detto Gurmantra, è il Mantra dell’infinita estasi, significa “saggezza indescrivibile” e spesso si usa per esprimere gioia.

A Milano, in zona Maggiolina, Istria, Niguarda potete provare  Kundalini Yoga presso il centro Sakti Yoga. Contattateci!

 

Visit Us On FacebookVisit Us On Instagram